Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Quinqui-post pre-feriale (da dove escono i bambini?-preferenze abitative-dubbi su babbo natale-dignità sportiva-libri che non leggerò in vacanza)

1° pensiero: da dove escono i bambini?

Ore 15 circa, 38 gradi circa, Aquila sta sistemando i vasi di basilico, prezzemolo e altre erbe varie sul balcone, prima della partenza. La piccolina, ovviamente, gli sta appiccicata addosso.

“Papà, è vero che le donne per non soffrire quando nascono i bambini si fanno tagliare la pancia mentre dormono?”

“Eeeehhh??? Beh,mica tutte e mica sempre.” (non l’avessi mai detto)

“E gli altri bambini da dove escono?”

“Beh, escono dalla pancia. Ma perché non mi aiuti con le piantine?”

“Dalla pancia dove? Non ci sono buchi nella pancia.”

“Beh, non proprio dalla pancia.”

“E dove?”

A questo punto Aquila è costretto a improvvisare, in condizioni del tutto proibitive, una lezione di educazione sessuale. Alla fine la piccolina allarga le gambe, guarda là dove escono i bambini e dice:

“Ma sei sicuro?”

“Sì sì, sono sicuro.”

“Mah…”

2° pensiero: preferenze abitative?

“Papà ci sono ancora panni da stendere?” (la piccolina ha imparato a stendere i panni da sola)

“No, adesso no. Ne avremo dopo che siamo tornati dal mare.”

“Quando torniamo dal mare, con chi sto? Con te o con la mamma?”

“Non lo so, poi vediamo.”

“Con te quanto ci sto ancora?”

“Dieci giorni.”

“Tanti…”

“Perché, te ne vuoi andare?”

“No, io vorrei stare sempre qui.”

3° pensiero: dubbi su babbo natale

Cena.

“Papà, ma babbo natale come fa a entrare nelle case per portare i regali?”

“Passa dal camino.”

“Noi ce l’abbiamo il camino?”

“No.”

“E allora dove passa?”

“Boh, passerà dalla finestra.”

“E come fa a fare passare il sacco dei regali dalla finestra, che è grosso?”

“Prenderà soltanto i regali che gli servono, senza fare passare tutto il pacco.”

“E se chiedo un puzzle e i pezzi fanno rumore e tu ti svegli?”

“Beh, non so… tieni conto che babbo natale è magico…” (Aquila si trova in evidente difficoltà)

“Mah…”

4° pensiero: dignità sportiva

Elisa Rigaudo, 38 anni, piemontese, ha vinto la medaglia di bronzo nella marcia dei 20 chilometri.

Intervistata al TG, ha detto che per lei quella medaglia equivale all’oro. Che con i soldi ci pagherà anche un pezzo di mutuo e vuole acquistare un camper.

Un bell’esempio di dignità sportiva, a confronto dei calciatori superpagati e superincazzati e di tutti gli altri pseudo-sportivi che si riempiono di soldi con la pubblicità, che frequentano posti da vip, e che danno cattivi esempi prendendosi a calci o a pugni.

5° pensiero: i libri che non leggerò in vacanza

Ovverossia, i libri che mi porterò ma che non riuscirò a leggere.

LA CHIMERA” di Sebastiano Vassalli. Avevo intenzione di finirlo prima di partire, ma non ce l’ho fatta. Per ora posso soltanto dire che è un libro assolutamente stupendo, uno dei migliori mai letti in tutta la mia vita. LA CHIMERA ha vinto il premio Strega nel 1990. A confronto con il vincitore di quest’anno (“La solitudine dei numeri primi” di Paolo Giordano) c’è da rabbrividire. Tra i due c’è la stessa differenza che passa tra un Brunello di Montalcino e un Tavernello. Non so se ho reso l’idea.

Una raccolta di fumetti di MARTIN MYSTERE, uno dei migliori fumetti a mio parere. Senza nulla togliere a Tex, Zagor, Ken Parker, Topolino eccetera.

L’Ultimo numero della rivista INCHIOSTRO (http://www.rivistainchiostro.it/html/News.asp.

E ora posso partire tranquillo, non senza avere dedicato a tutte/i voi questo brano.

Arrivedooorci!!!

22 agosto 2008 Posted by | Libri, Notizie dal mondo fatato, Pensieri disarcionati, Storie ordinarie | , , | 6 commenti