Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Volti

Volti di donne, anziane e stanche.

Volti di bambini, increduli e impauriti.

Volti di varia umanità, terrorizzata, disperata, arrabbiata.

Volti sofferenti, che pregano o maledicono.

Volti che passano in televisione, sul computer, sui giornali, tra un libro, una bibita, una chiacchierata al telefono e la preparazione delle valigie per le vacanze.

Un’altra guerra, come se non ce ne fossero già abbastanza.

Dicevasi che il Novecento è stato un secolo violento.

Non mi pare che questo sia da meno…

11 agosto 2008 Posted by | Politica, Storie ordinarie | | 1 commento

ACCAREZZA(MI) – 3^ parte: conclusioni.

Che dire in conclusione?

Questo libro mi ha aiutato a razionalizzare alcuni passaggi della mia difficoltosa opera di ricostruzione di me stesso.

Per quanto riguarda il copione della mia vita, mi sembra di essere un ARACNE (ma senza Minerva, purtroppo…) con tendenza al SISIFO e qualche spruzzatina di TANTALO: “Ma perché mi succede sempre questo quando ce l’ho quasi fatta? Non riuscirò mai…”

Io non so dare e ricevere carezze, questo lo sapevo già. E’ brutto desiderarlo ma non riuscirci.

Credo anche di sapere chi porta il merito di questo, ma questa è un’altra storia.

C’è stato un periodo della mia vita, che ricordo con orrore, nel quale questo atteggiamento era vissuto come un titolo di merito e questo ha rovinato buona parte della mia giovinezza. Mi sono costruito addosso una corazza che ho difeso con le unghie e con i denti, nella quale non ho lasciato entrare nessuno, se non per brevi periodi.

Il “bambino libero” che c’è in me è comunque uscito fuori spesso, ma non è riuscito a diventare quello che io chiamerei un “adulto libero e felice“, per cui mi sembra di vivere una specie di “scissione schizofrenica”.

Non so cosa riuscirò a fare a 48 anni (quasi suonati).

E’ un lavoro difficile da compiere da soli.

Molto difficile…

11 agosto 2008 Posted by | Libri, Un po' di me | | 4 commenti