Aquila Non Vedente

Aquila e tutta la sua famiglia (compreso Bibùlo)

Una strana malattia…

Osservo la lista dei libri appena acquistati on line e che dovrebbero consegnarmi oggi o domani.

A rigor di logica, dovrebbero essere i libri da leggere quest’estate, ma io mi chiedo quale strana malattia debba avermi preso in questo periodo.

O forse è un virus che gira per la padania? Quello stesso che si è posato sul dito del senatur e lui, per scacciarlo, lo ha alzato in aria e subito è stato preso per un gestaccio?

Bah, comunque sia, questo è la devastazione che questa cosa immonda ha provocato sulla mia mente:

FRANCESCO D’ASSISI

Biografia del “poverello” di Franco Cardini.

ACCAREZZA(MI). LA MAMMA NON HA SEMPRE RAGIONE

Di Maria Saccà, psicologa, sessuologa e psicoterapeuta. Da piccoli è naturale dare e ricercare carezze. Poi cresciamo e l’educazione (soprattutto mamma e papà) ci convince che non possiamo più essere così spontanei e che per essere accettati dobbiamo mostrarci adeguati e conformi a quello che la società e i genitori si aspettano da noi. Il libro insegna che la mamma non ha sempre ragione e che si può ritrovare la propria autenticità dando carezze, accettando quelle che ci vengono date, chiedendole quando ne abbiamo bisogno, rifiutandole quando sono negative.

VARIAZIONI SUL CANTICO DEI CANTICI

Di Christos Yannaràs, teologo greco ortodosso.

Il Cantico dei Cantici è uno dei testi più lirici e inusuali delle Sacre Scritture. Racconta in versi l’amore tra due innamorati, con tenerezza ma anche con un ardire di toni ricco di sfumature sensuali e immagini erotiche. Ciò non pregiudica affatto il carattere sacro del testo, in quanto l’amore erotico dei due amanti, per l’autore, ha origine divina.

E per finire…

DENTRO LA PSICOLOGIA. CONTESTI, TEORIE, RICERCHE, PERSONAGGI.

Un manuale di psicologia della Mondadori Università.

Allora, come reazione ho cercato per tutta la casa due vecchi libri già letti ma che svolgono una efficare azione di contrasto con questo elenco masochistico: una storia di PELHAM GRENVILLE WODEHOUSE con protagonista il maggiordomo JEEVES e “TRE UOMINI IN BARCA” di JEROME KLAPKA JEROME.

La caratteristica comune di questi due autori? Umorismo e comicità allo stato puro.

Ho buttato in aria mezza casa e mezza cantina, ma i due libri non li ho trovati.

Aiuto!

Se mi arriveranno prima quelli acquistati, sono sicuro che mi aggrediranno, mi imprigioneranno, mi tortureranno e non mi lasceranno leggere altro!

Aiutoooooooo!

Per fortuna nel pacco ci sarà anche un cd di questo qua, che è sempre un piacere sentire…

24 luglio 2008 Posted by | Libri, Musica, Un po' di me | 6 commenti